Home connessione Più vitalità, più sesso

Più vitalità, più sesso

by Silvia Cerisetti
0 comment

Ho letto un articolo sul Corriere della Sera, riguardo a come è cambiata la sessualità negli ultimi anni, che mi ha lasciato alquanto perplessa.

In modo particolare, l’articolo mette in luce quanto emerge da ginecologi specializzati nella procreazione assistita.
Sembra un fenomeno in crescita il numero di si coppie “bianche”, che vorrebbero accedere alle cure aggirando il problema, e il problema è il sesso. Ovvero coppie che fanno poco sesso e che per procreare si rivolgono agli specialisti.

La maggior parte delle coppie “bianche” sono coppie dove l’eros si è spento. Coppie travolte da impegni, routine, noia.
In alcuni casi sono affiatate, con interessi in comune o progettualità, ma finiscono per diventare come due buoni amici che condividono tempo e passioni.

D’altronde negli ultimi 15 anni la frequenza dei rapporti sessuali, nella popolazione italiana, è scesa del 10%.
Ho pensato a quanto cambia il desiderio, l’intensità, la ricerca del sesso, nell’arco della vita, per diverse ragioni.

La mia esperienza

Recentemente ho vissuto la gioia di diventare mamma. Tra il lavoro, la famiglia, il pupo, la programmazione del trasloco, la scelta del nido, ecc…, lo ammetto, anche per me ci sono state volte in cui le coccole e il sesso sono passati in secondo piano. Magari eravamo sul più bello e il pianto del bambino ha richiamato l’attenzione.

Ragazzi ci sta, parliamoci chiaramente, ma quello che personalmente mi succede è un campanellino d’allarme che suona nella mia testa.

Mi dico che ho bisogno di connettermi al mio partner, ho bisogno di ricaricare l’energia fisica e mentale per desiderare di fare l’amore.
Sì perché il tempo è quello che è, ma in tanti casi credo che venga meno la vitalità, l’energia.

Si ha meno voglia perché viviamo in modo stressante, perché siamo super razionali, programmati, “scadenzati”. Allora anche fare l’amore è qualcosa che finisce per essere incastrato in un programma rigido, scandito dalla corsa contro il tempo e contro le ansie della quotidianità.

Cosa fare?

Ho scoperto 3 modi che utilizzo e trovo utili. Sperimenta, personalizza e, se vuoi, trova i tuoi.

1. Programmo il tempo per muovermi, almeno 2 volte alla settimana.
Muovere il proprio corpo con una camminata, una corsa o uno sport, aiuta a rilasciare endorfine, gli ormoni del “benessere”. Ne trae beneficio il corpo, la mente e lo spirito. L’effetto è quello di una maggior ossigenazione e aumento della vitalità.
Sì, certo, il tempo è quello che è ma, niente scuse, è un appuntamento con me stessa fondamentale per il benessere psicofisico.

2. Ogni giorno mi prendo 5 minuti per connettermi con me stessa. Lo faccio pensando alle cose belle che ho nella mia vita, oppure meditando, oppure semplicemente, in silenzio, “spegnendo” la testa da tutti quei pensieri che mi fanno correre. Sono i miei 5 minuti di “decompressione”, e non crolla il mondo in quei secondi. Se non ho una giornata eccessivamente piena, i 5 minuti diventano 20 😉

3. Cerco uno scambio di qualità con il mio partner. Non parlo solo di sesso, ma anche di gesti fatti con cura, con attenzione, nel qui e ora. Una carezza, una coccola, il dialogo. Lascio fuori da questo spazio tutto quello che si fa in automatismo, tutti i gesti fatti per abitudine, un pò distrattamente.

Questi semplici passi, per me efficaci, mi aiutano ad allentare la tensione mentale e fisica, aumentano la mia energia e la connessione con me stessa e il mio partner.

Sperimenta, scopri quello che ti aiuta ad accedere ad un livello di vitalità che ti permette di aumentare il desiderio sessuale e, in generale, di vivere la quotidianità con maggior leggerezza.

You may also like

Leave a Comment

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.