Home Corteggiamento Come godere della vita e non solo

Come godere della vita e non solo

by Silvia Cerisetti
0 comment
Ragazzo che solleva tra le braccia la ragazza in un atteggiamento giocoso

Amiche donne, quante volte ci è passato per l’anticamera del cervello l’idea di stuzzicare la fantasia del nostro uomo con una lingerie sexy?
Poi, magari, ci siamo dette “La prossima volta”.

Quante volte un uomo ha pensato di comprare fiori alla propria “lei”, poi si è fatto prendere da pensieri che l’hanno fatto precipitare nel “Ma si dai, la prossima settimana”.

Il pensiero del rinvio

Che si tratti di rimandare quella vacanza che abbiamo sempre sognato, o di lasciare nell’armadio quel bellissimo abito in attesa “dell’occasione giusta”, quello che ci fotte (e non siamo noi) è sempre lui…il PENSIERO del RINVIO.

Il pensiero del rinvio scatta ogni volta che rimandiamo un bel momento, un bel gesto, una cosa importante da fare o semplicemente divertente, con l’idea che ci sarà “un altro momento”.

È il pensiero cugino di “Quando sarò in pensione farò…”, “Quando avrò un compagno andrò…”, “Quando cambierò lavoro potrò…”. L’inganno è duplice perché rischiamo di:

  • Non essere NOI ad attivarci per creare o cambiare le condizioni che ci permettono di fare qualcosa e delegare ad eventi esterni “fortunati” la possibilità di essere felici.
  • Perderci dei bei momenti vissuti ORA!

Che impatto ha il pensiero del rinvio nelle relazioni e nella sessualità?

Enorme!

Ogni volta che rimandiamo un bisogno, tipo “Dovrei dirglielo che non sono soddisfatta di come facciamo l’amore”.
Se ci tratteniamo dal vivere una situazione che vogliamo, tipo “Vorrei ritrovare maggior intimità con lui, magari quando andremo in vacanza…”.
Quando non ci lasciamo andare a quel bacio, quell’abbraccio, quella carezza, perché “Tanto ci vediamo domani”.

Ora, io non sono quella che si sveglia pensando “Se questo fosse l’ultimo giorno della mia vita, come vorrei viverlo?”
Nemmeno quella che passa la serata con una persona speciale, tormentandosi col “Se fosse l’ultima volta che lo vedo, come vorrei trascorrere le prossime ore?”. Semplicemente perché, perdonate la franchezza, credo sia poco sostenibile nel tempo.

Ogni tanto, comunque, fa bene ricordarlo che questa vita non è scontata, che le persone non sono scontate!
Quello che possiamo fare è GODERCI il momento, quello che stiamo vivendo ORA!

Un esercizio per me utile, se mi dovesse arrivare quel pensiero “No dai, un’altra volta”, è chiedermi: “Perché non ora?”.

Perché dover ricorrere ad un anniversario, S.Valentino, compleanno, per preparargli una cenetta a lume di candela e indossare un completino da strappare a morsi?

Il più delle volte i limiti che ci impediscono di vivere il momento e goderlo pienamente è nella nostra testa!
Chiediamoci, “Perché no?”, “Perché non ora?”.

Allora, nel godere di ORA, ci verrà più spontaneo e naturale CREARE le occasioni che rendono speciale il nostro oggi.

Perché più CREIAMO momenti unici e magici che arricchiscono i nostri giorni, mesi, anni…più ci viene da vivere!

You may also like

Leave a Comment